Il nostro centro si occupa di

 

Esami colturali

Esami diagnostici > Esami colturali

Un uomo su cinque soffre di disfunzione erettile

La durata media del rapporto è di 7 minuti

Il 30% degli italiani soffre di eiaculazione precoce

Gli esami colturali (urinocoltura, spermiocoltura, tampone uretrale, test di Stamey) si eseguono su un campione di urina, o di liquido spermatico o prostatico, e permettono di rilevare la presenza di batteri responsabili di infezioni a carico delle vie urinarie che, talvolta, possono essere concausa di infertilità. L’esito positivo dell’esame colturale significa che sono presenti batteri nel liquido analizzato. In questo caso, insieme all’identificazione specifica dei batteri, il medico sarà in grado di dare al paziente la terapia antibiotica mirata.

Generalmente, gli esami colturali vengono prescritti dal medico quando sospetta un’infezione alle vie urinarie (cistiti, prostatiti, uretriti, epididimiti, orchiti).

Esistono controindicazioni?

No, l’esecuzione degli esami colturali non ha controindicazioni.

– URINOCOLTURA: PROCEDURA CORRETTA

– SPERMIOCOLTURA: PROCEDURA CORRETTA

– TAMPONE URETRALE: RACCOMANDAZIONI

– TEST DI STAMEY: PROCEDURA CORRETTA

Desideri maggiori informazioni o prenotare una visita presso il nostro centro?