Il nostro centro si occupa di

 

PSA, PCA-3, PHI

Esami diagnostici > PSA, PCA-3, PHI

Un uomo su cinque soffre di disfunzione erettile

La durata media del rapporto è di 7 minuti

Il 30% degli italiani soffre di eiaculazione precoce

Gli esperti della Società Italiana di Oncologia Medica (AIOM) sottolineano che, allo stato attuale delle conoscenze, non è indicato uno screening basato sul dosaggio mediante prelievo di sangue dell’antigene prostatico specifico (PSA).

Lo sai che PSA elevato non è sempre indice di tumore alla prostata?

Nonostante siano indicati da diverse società scientifiche dei valori di PSA considerati ‘normali’ per diverse fasce di età (sotto riportati), è molto importante valutare singolarmente ogni paziente, analizzando i fattori di rischio e soprattutto valutando l’andamento nel tempo del valore del PSA. In particolare, un PSA che ogni anno cresce piano piano in maniera costante è poco sospetto per tumore della prostata rispetto ad un PSA sempre basso che all’improvviso diventa alto.

I Valori normali del PSA variano in base all’età:

Età (anni) PSA limite (ng/ml)
50-59 Minore/uguale a 3.5
60-69 Minore/uguale a 4.5
70-79 Minore/uguale a 6.5
80 o più Minore/uguale a 7.2

Risultati alterati del PSA potrebbero indicare anche patologie non tumorali della prostata (per esempio infiammazione o iperplasia prostatica).

In caso di valore di PSA alterato, è necessario sottoporsi alla visita urologica per ulteriori valutazioni e diagnosi.

 

Desideri maggiori informazioni o prenotare una visita presso il nostro centro?