Onde d’urto per Disfunzione Erettile
Maggio 13, 2022
Varicocele influisce sulle prestazioni sessuali
Maggio 31, 2022

Prepuzio stretto in erezione

Noto in medicina come fimosi, il prepuzio stretto in erezione è una condizione in cui il prepuzio è troppo stretto per essere tirato indietro sopra la testa del pene, causando dolore o disagio durante la minzione e il sesso

Prepuzio stretto in erezione, ne parliamo con il Dottor Russo!

Chi è il Dottor Russo?Il Dott. Andrea Russo è uno Specialista in Urologia e Andrologo che si dedica ai problemi sessuali maschili. A differenza di altri colleghi lui si occupa specificamente di sessualità maschile. Questo significa che sa metterti a tuo agio e che è in grado di risolvere il problema. Lo dicono più di 450 recensioni positive. Il Dott. Russo esercita la sua professione in qualità di direttore sia del Centro di Urologia Avanzata a Milano che del Wolf Elvation Training Center Onde d’Urto in Andrologia. Presso i suoi centri si utilizza un approccio terapeutico basato sui più recenti studi clinici, sulle linee guida delle società scientifiche internazionali di medicina sessuale e sull’ampia esperienza clinica del Dottor Russo.

Prepuzio stretto: un problema serio? A che età dovrebbe tirarsi indietro il prepuzio?

Sebbene nei bambini un prepuzio stretto sia molto normale, quando si tratta di adolescenti e adulti può essere un problema. Alla nascita, il prepuzio è attaccato al glande (testa del pene) da un sottile strato di prepuzio interno. Di solito, all’età di tre anni questo sottile strato si disintegra, consentendo al prepuzio di ritrarsi completamente, tuttavia, questo processo a volte può essere ritardato fino all’età di circa cinque anni. Il tessuto morto che cade successivamente si accumula e appare come perle che spesso trasudano per completare il processo di separazione. In alcuni casi, queste perle si seccano, provocando irritazione e arrossamento del glande o del prepuzio. Questa condizione è chiamata Balanite e viene trattata con antibiotici locali. Tuttavia, se persiste, vengono offerti antibiotici per via orale. Questa fusione tra prepuzio e glande richiede raramente un intervento chirurgico e di solito si separa spontaneamente

Cosa succede se il prepuzio non si ritrae completamente?

Il prepuzio ha due zone elastiche anatomiche: una sulla punta e l’altra sopra il glande. Quando l’anello elastico sulla punta non si allunga, il prepuzio non si ritrae correttamente sul glande. Questa condizione è chiamata Fimosi. Se la fimosi viene osservata in un bambino di età pari o superiore a dieci anni, è altamente improbabile che si risolva da sola. La condizione può causare rigonfiamento in cui l’urina non è in grado di passare attraverso l’apertura ristretta del prepuzio e lo fa gonfiare. Inoltre, questa condizione impedisce la retrazione del prepuzio quando il pene è eretto. Non sempre però, a volte, l’anello può rilassarsi parzialmente consentendo la retrazione del prepuzio quando il pene è flaccido.

  • Attenzione! 

Se il prepuzio può essere retratto quando il pene è eretto, l’anello stretto a volte può impedire alla pelle di spostarsi nuovamente in avanti, il che si traduce in una condizione dolorosa nota come parafimosi. Ciò richiede una gestione delle emergenze per prevenire il gonfiore del glande.

Puoi trattare un prepuzio stretto a casa?

Se c’è una tensione parziale del prepuzio, spesso può essere trattata applicando idrocortisone topico. Inoltre, la retrazione regolare del prepuzio a casa può rilassare e allungare la pelle in circa il 60% dei casi.

Hai domande specifiche sulla condizione del prepuzio stretto in erezione? Chiama il 3343471726 e fissa la tua visita con il Dottor Russo!

Quando è consigliata la circoncisione?

In primo luogo, se l’applicazione di idrocortisone topico e la pratica di tecniche di stretching delicate non funzionano, potrebbe essere necessario prendere in considerazione la circoncisione o una procedura simile chiamata prepuzioplastica. In secondo luogo, in alcuni casi possono comparire cicatrici bianche sulla punta del prepuzio, una condizione nota come balanite xerotica obliterante. Se questa condizione non si risolve con il trattamento medico, può essere presa in considerazione la circoncisione. Infine, se si verifica una balanite ricorrente (arrossamento del glande) che provoca infezioni, infiammazioni e cicatrici, la circoncisione è solitamente il miglior trattamento.

Come si fa la circoncisione?

La circoncisione viene solitamente eseguita in anestesia generale, in particolare per i ragazzi, tuttavia, per gli adulti, può essere eseguita in anestesia locale. La circoncisione può essere parziale o completa a seconda sia della scelta del paziente che della condizione che lo colpisce.

  • Circoncisione completa: il chirurgo rimuoverà tutto il prepuzio che ricopre il glande. Il taglio viene eseguito sulla pelle del pene dietro la corona del glande dove la pelle è molto meno elastica.
  • Circoncisione parziale: il chirurgo non rimuove tutto il prepuzio, ma ne lascia parte per coprire la corona del glande. Il taglio è tipicamente effettuato nella zona elastica del prepuzio. Una circoncisione parziale ha un vantaggio rispetto alla circoncisione completa in quanto può preservare la sensibilità del glande, sebbene questo sia spesso discutibile.
  • Prepuzioplastica: se l’anello del prepuzio è stretto solo durante l’erezione, causando restrizione o dolore durante il sesso, il paziente può scegliere di sottoporsi a questa procedura se desidera preservare il prepuzio. Una prepuzioplastica è una procedura chirurgica minimamente invasiva e l’impatto estetico primario è un prepuzio leggermente accorciato. Il chirurgo esegue un’incisione longitudinale lungo l’anello stretto del prepuzio per rilasciarlo e quindi lo chiude utilizzando suture riassorbibili trasversalmente. Il risultato ha un effetto visivo più evidente e spesso può lasciare una cicatrice dolorosa. Questo tipo di incisione è noto come fessura dorsale limitata con chiusura trasversale. 

La circoncisione riduce la sensibilità del glande?

Prepuzio stretto in erezione

Questo è stato un argomento di dibattito tra esperti per molti anni. Molti sostengono che la sensibilità del glande, in particolare durante il sesso, si perda in seguito alla circoncisione, mentre altri non sono d’accordo. Diamo un’occhiata a un paio di studi condotti su uomini sia circoncisi che non circoncisi.

  • Circonciso: uno studio del 2016 ha rilevato che per i peni non circoncisi, il prepuzio era la parte del pene più sensibile al tatto. Tuttavia, lo studio ha anche evidenziato che questo non significa che l’esperienza di piacere di un uomo durante il sesso cambia, se sei circonciso o meno.
  • Non circonciso: uno studio del 2011 rivela che gli uomini con il pene tagliato hanno riportato maggiori difficoltà a raggiungere l’orgasmo. Tuttavia, una risposta del 2012 allo studio sottolinea che lo studio del 2011 non ha mostrato alcun legame diretto tra la circoncisione e la soddisfazione sessuale. Hanno anche evidenziato vari fattori che potrebbero aver frainteso i risultati dello studio.

Conclusioni

Se ritieni di soffrire di una qualsiasi delle condizioni menzionate in questo articolo, contatta il Dottor Andrea Russo e prenota una visita per discutere i tuoi sintomi. Se non avete alcun riferimento, il Dott. Andrea Russo è sia uno specialista in Urologia e Andrologo e può darvi l’assistenza necessaria per qualsiasi problematiche relative al prepuzio stretto in erezione. Inoltre il Dottor Russo utilizza anche la tecnica con la Circumsafe®. Se desiderate maggiori informazioni sull’argomento: Intervento fimosi convalescenza, il centro Cura Avanzata del Dottor Russo Andrea è disponibile per fornirvi tutte le risposte necessarie.

Potete contattarci telefonicamente al 3343471726 oppure inoltrando una mail a info@cura-avanzata.it.

Lo studio del Dott. Russo si trova in Via Giovanni Battista Pergolesi, 16, 20124 Milano MI.

Email
Telefono