Varicocele influisce sulle prestazioni sessuali
Maggio 31, 2022
Quanto dura la malattia di Peyronie?
Giugno 17, 2022

Circoncisione intervento tempi di recupero

In articoli precedenti sul tema della circoncisione maschile, abbiamo parlato di cosa serve questa procedura, come prepararla e come si esegue. È tempo di parlare di recupero postoperatorio! Oggi parleremo dell’argomento: circoncisione intervento tempi di recupero!

Circoncisione intervento tempi di recupero, ne parliamo con il Dottor Russo!

Chi è il Dottor Russo? Il Dott. Andrea Russo è uno Specialista in Urologia e Andrologo che si dedica ai problemi sessuali maschili. A differenza di altri colleghi lui si occupa specificamente di sessualità maschile. Questo significa che sa metterti a tuo agio e che è in grado di risolvere il problema. Lo dicono più di 450 recensioni positive. Il Dott. Russo esercita la sua professione in qualità di direttore sia del Centro di Urologia Avanzata a Milano che del Wolf Elvation Training Center Onde d’Urto in Andrologia. Presso i suoi centri si utilizza un approccio terapeutico basato sui più recenti studi clinici, sulle linee guida delle società scientifiche internazionali di medicina sessuale e sull’ampia esperienza clinica del Dottor Russo.

Il recupero post intervento!

Circoncisione intervento tempi di recupero

Affinché la fase di guarigione proceda senza intoppi e non disturbi la routine di un uomo, è importante seguire le raccomandazioni del medico dopo la circoncisione. Circa due o tre ore dopo il risveglio, il medico generalmente fà lasciare la clinica al paziente. Naturalmente, dopo l’esame e le domande sullo stato di salute del paziente. Nella maggior parte dei casi, l’uomo si sente bene. Un’eccezione può essere nausea e vertigini dopo l’anestesia. Un cosiglio utile è quello di applicare del ghiaccio sull’inguine per 10-20 minuti (sopra i vestiti), dopo 4 ore dall’intervento; una volta arrivati a casa. Il freddo attenua i fastidi e può essere ripetuto ogni 1-2 ore al massimo. Durante il giorno successivo all’operazione, si raccomanda di non guidare ed evitare attività che richiedono concentrazione. È meglio mettere da parte un paio di giorni per il recupero: con l’imperativo di riposarsi e dormire.

Cosa potreste aspettarvi

Per diversi giorni dopo l’operazione, un uomo può provare disagio nell’area del pene:

  • I dolori della ferita, nell’area dell’incisione spesso scompaiono del tutto dopo 3-4 giorni.
  • Edemi e lividi possono persistere fino a una settimana e mezza, dopodiché si risolvono gradualmente.
  • Sensazioni spiacevoli dal contatto del pene con gli indumenti: qualsiasi attrito dell’area operata con il tessuto causerà disagio, ma diminuisce anche durante il processo di recupero.

Nella maggior parte dei casi, tutte queste manifestazioni non impediscono al paziente di vivere una vita normale e, entro un giorno o due dall’operazione, l’uomo può tornare al lavoro

Possibili complicazioni dopo la circoncisione

Vale la pena rassicurare immediatamente gli uomini sul fatto che la percentuale di complicanze dovute alla circoncisione è estremamente bassa ed è molto spesso associata a una violazione delle raccomandazioni del medico o a un igiene insufficiente.

  • La divergenza dei bordi della ferita può verificarsi a causa dell’uso di biancheria intima inappropriata e dei rapporti sessuali avvenuti prima che i tessuti fossero completamente guariti.
  • La suppurazione dei tessuti si verifica a causa di un’elaborazione impropria o insufficiente delle suture.
  • L’infezione si verifica a causa dell’igiene insufficiente delle mani e dei genitali dopo l’intervento chirurgico.
  • L’aspetto di un difetto estetico è una complicazione che si verifica a causa delle caratteristiche personali del paziente o della mancanza di professionalità dello specialista che ha eseguito l’operazione.

Il rischio di complicanze può essere ridotto prendendo sul serio la procedura di circoncisione: sottoporsi a un esame da un urologo, seguire tutte le raccomandazioni dei medici e accettare l’operazione solo in una clinica accreditata. 

Hai domande specifiche sull argomento: circoncisione intervento tempi di recupero? Chiama il 3343471726 e fissa la tua visita con il Dottor Russo! Solo dopo una visita personalizzata si possono ottenere delle informazioni precise.

Periodo di recupero e regole di cura

Questa fase richiede circa 2-3 settimane. Per guarire più velocemente, si dovrebbero seguire, alla lettera,  una serie di consigli:

  1. Per almeno 2 settimane dopo l’operazione, escludere i rapporti sessuali e qualsiasi attività che causi una forte erezione, a causa del rischio di divergenza delle suture a causa di ciò
  2. Evitare bagni caldi o la sauna o la piscina per almeno due settimane.
  3. Non praticare sport oppure camminare per lunghe distanze o sollevare pesi.
  4. Indossare biancheria intima attillata ed elastica per evitare lo sfregamento costante della testa del pene
  5. Eseguire le medicazioni quotidiane e le procedure sanitarie secondo le raccomandazioni di un urologo
  6. Dopo il completamento della prima fase di recupero, eseguire le procedure igieniche quotidiane (sciacquare la zona operata con acqua corrente due volte al giorno e mantenerla asciutta per tutto il giorno).
  7. Evitare di toccare eccessivamente l’area operata.
  8. Se necessario, seguire un ciclo di terapia antibiotica e rigorosamente come prescritto da un medico.

In caso di forte dolore, il medico può anche prescrivere un ciclo di analgesici al paziente per diversi giorni dopo la circoncisione. Come andrà il periodo di recupero dipende in gran parte dal paziente stesso. Un approccio consapevole, osservando le regole igieniche e seguendo le raccomandazioni dell’urologo aiuterà a ridurre i tempi di recupero ed evitare ogni tipo di complicazione.

Una tecnica sicura ed estetica!

Circumsafe® è una suturatrice meccanica monouso che permette di eseguire la circoncisione con tempi di esecuzione molto brevi (circa 15 min), oltre a questo i risultati estetici sono molto precisi e i tempi di recupero rapidissimi. Grazie a questa tecnica le cicatrici risultano più lineari e i tempi dell’intervento sono ridotti! Il giorno della circoncisione e il giorno successivo è consigliato il riposo domiciliare, con applicazione di ghiaccio localmente. Dal secondo giorno dopo l’intervento è prevista una visita gratuita di controllo per accertarsi che la cicatrizzazione proceda regolarmente e per dare supporto nell’esecuzione della medicazione. E’ molto importante disinfettare la zona, mattina e sera, fino a sette giorni dopo la procedura. Dopo circa 3 settimane è prevista un’ulteriore visita gratuita per valutare la completa caduta dei punti.

Conclusioni

Se ritieni di rientrare nelle casisitiche per cui, una circoncisione può essere la soluzione, contatta il Dottor Andrea Russo e prenota una visita per discutere i tuoi sintomi. Se non avete alcun riferimento, il Dott. Andrea Russo è sia uno specialista in Urologia e Andrologo e può darvi l’assistenza necessaria per qualsiasi problematiche, compreso rispondere nel vostro caso alla domanda: circoncisione intervento tempi di recupero.

Potete contattarlo telefonicamente al 3343471726 oppure inoltrando una mail a info@cura-avanzata.it.

Lo studio del Dott. Russo si trova in Via Giovanni Battista Pergolesi, 16, 20124 Milano MI.

Seguici anche su Facebook

Email
Telefono