Che problemi può dare il varicocele?
Che problemi può dare il varicocele?
Novembre 19, 2022
Andrologo specializzato nella malattia di La Peyronie
Andrologo specializzato nella malattia di La Peyronie
Dicembre 5, 2022

Quali sono le infezioni genitali maschili?

Secondo le statistiche mondiali, ogni giorno circa 1 milione di persone vengono infettate da varie malattie a trasmissione sessuale. La metà sono rappresentanti del sesso più forte. Quali sono le infezioni genitali maschili? Come si diagnosticano e come si curano? 

Quali sono le infezioni genitali maschili? Ne parliamo con il Dottor Russo della clinica CURA!

  • Chi è il Dottor Russo?

Chi è il Dottor Russo?

Il Dott. Andrea Russo è uno Specialista in Urologia e Andrologo che si dedica ai problemi sessuali maschili. A differenza di altri colleghi si occupa specificamente di sessualità maschile. Questo significa che sa metterti a tuo agio e che è in grado di risolvere il tuo problema. Lo dicono più di 500 recensioni positive. Il Dott. Russo esercita la sua professione in qualità di direttore del Centro di Urologia Avanzata a Milano e direttore del Wolf Elvation Training Center Onde d’Urto in Andrologia. Presso i suoi centri si utilizza un approccio terapeutico basato sui più recenti studi clinici, sulle linee guida delle società scientifiche internazionali di medicina sessuale e sull’ampia esperienza clinica del Dottor Russo.

Le infezioni sessuali negli uomini

Le infezioni sessuali negli uomini si sviluppano principalmente in seguito a rapporti sessuali non protetti; nei quali si verifica una penetrazione di virus e batteri nel corpo. Con una buona immunità del corpo, la maggior parte di queste malattie tende ad avere un decorso latente e vengono rilevate durante lo screening o già quando colpisce altri organi, porta all’infiammazione di varie localizzazioni (ad esempio: uretrite, prostatite, vescicolite, cistite, orchite, epididimite, ecc.) o, più tristemente, eiaculazione precoce, diminuzione della funzione erettile, fino all’impotenza e, in alcuni casi, alla sterilità. Di norma, le malattie sessualmente trasmissibili negli uomini sono latenti, cioè non hanno manifestazioni cliniche; questo complica notevolmente il trattamento e aumenta il rischio di complicanze.

Caratteristiche delle malattie sessualmente trasmissibili negli uomini

Caratteristiche delle malattie sessualmente trasmissibili negli uomini

A oggi, più di 30 malattie sono incluse nella categoria delle infezioni a trasmissione sessuale. Tra questi ci sono patologie non curabili, il che significa che accompagnano il paziente per tutta la vita. Tali malattie si verificano a causa della penetrazione di virus e batteri nel corpo (il più delle volte in seguito di rapporti non protetti, ma esistono altri modi di infezione). Tali infezioni sono spesso chiamate latenti, poiché sono attivamente soppresse dal sistema immunitario e quindi si verificano senza alcun sintomo. Spesso si trovano solo durante un esame preventivo o con lo sviluppo di un processo infiammatorio negli organi del sistema genito-urinario.

I cinque gruppi convenzionali delle infezioni a trasmissione sessuale

  • Virale 

Questa categoria comprende le malattie provocate dall’ingestione di un’infezione virale. Per molto tempo, i virus possono essere nel corpo in uno stato inattivo e apparire solo quando l’immunità è ridotta. Il gruppo comprende papillomavirus umano, herpes genitale, HIV, epatite B ed epatite C. L’HPV è il più comune: secondo le statistiche, più della metà delle persone mature del pianeta sono infette da questo virus.

  • Batterico 

Tali malattie sono provocate da batteri che entrano nel corpo principalmente attraverso il contatto sessuale. Questi includono Gonorrea, micoplasmosi, clamidia, ureaplasmosi, ecc.

  • Fungo

Una delle malattie più comuni in questo gruppo è la candidosi. I funghi del genere Candida sono tra la microflora opportunistica. Con una diminuzione dell’immunità, interruzioni ormonali o altri fattori provocatori, si verifica una crescita incontrollata di funghi, che porta ai sintomi caratteristici del mughetto. Molto spesso, la malattia si sviluppa nelle donne e viene trasmessa agli uomini durante i rapporti non protetti.

  • Protozoo

Questa categoria comprende patologie, il cui agente eziologico è Trichomonas vaginalis. Secondo le statistiche, la tricomoniasi è una delle malattie sessualmente trasmissibili più comuni.

  • Parassita

Questi includono due malattie: la ftiriasi (pediculosi pubica) e la scabbia. Come suggerisce il nome, queste patologie sono di natura parassitaria e possono essere trasmesse, anche attraverso il contatto sessuale. Attualmente, 8 infezioni hanno i tassi di prevalenza più elevati. Quattro di loro (gonorrea, sifilide, clamidia e tricomoniasi), sono curabili. Altri sono di natura virale e non sono completamente curabili: questi sono il virus dell’herpes simplex (HSV), l’epatite B, il papillomavirus umano (HPV) e l’HIV.

In quanto tempo si manifestano le malattie sessuali?

Il periodo medio di incubazione è di 1-7 giorni. Tuttavia, a seconda dell’agente patogeno, il periodo può durare fino a diverse settimane e persino mesi. Adolescenti, uomini sotto i 30 e 40-50 anni sono a rischio, poiché queste categorie sono considerate le più attive sessualmente. Oltre all’impatto diretto dell’infezione stessa, le malattie spesso portano a gravi conseguenze per l’organismo:

  • È stato dimostrato che la sifilide e l’herpes aumentano il rischio di infezione da HIV di 3 o più volte.
  • La gonorrea e la clamidia sono una causa comune di infertilità e malattie infiammatorie del sistema genito-urinario maschile.

I microrganismi patogeni che provocano infezioni influenzano negativamente la qualità dello sperma, riducendo la motilità dello sperma. Inoltre, in alcuni casi, a causa di processi infiammatori, vi è una violazione della pervietà del dotto deferente. Questi fattori spesso causano una diminuzione della fertilità.

Volete parlare con un esperto in merito alla domanda: quali sono le infezioni genitali maschili? Per prenotare una visita con il Dottor Andrea Russo chiamate il 3343471726!

Infezioni sessualmente trasmissibili comuni

Infezioni sessualmente trasmissibili comuni

In totale, ci sono diverse dozzine di infezioni genitali, le più comuni delle quali sono:

  • Sifilide (patogeno – Treponema pallidum)
  • Clamidia (agente patogeno – Chlamydia trachomatis)
  • Gonorrea (agente eziologico – Neisseria gonorrea)
  • Herpes genitale (agente eziologico – Herpes simplex virus di tipo 1/2)
  • Tricomoniasi (patogeno – Trichomonas vaginalis)
  • Papillomavirus umano (agente eziologico – HPV (HPV))
  • Gardnerellosi (patogeno – Gardnerella vaginalis)
  • Micoplasmosi (patogeno – Mycoplasma genitalium / hominis)
  • Citomegalovirus (agente patogeno – citomegalovirus) e altri.

Tutte queste malattie rappresentano una seria minaccia non solo per il corpo maschile, ma anche per il corpo del suo partner. Sullo sfondo di un processo infiammatorio a lungo termine, le cellule sane degli organi vengono danneggiate da cui crescono cellule nuove, ma già atipiche, che è l’inizio di una malattia cancerosa.

Come vengono diagnosticate le malattie

Come vengono diagnosticate le malattie

Un urologo è lo specialista giusto per la diagnosi e trattamento delle infezioni a trasmissione sessuale negli uomini. Viene eseguito un esame dei genitali esterni per rilevare arrossamenti, gonfiori o eruzioni cutanee. Lo scroto viene palpato (particolare attenzione è rivolta all’epididimo), viene esaminata la testa del pene e viene esaminata la ghiandola prostatica. Vengono valutati anche i sintomi generali: ad esempio perdita di peso, presenza di linfonodi ingrossati, aumento della temperatura corporea.

Quando si prende un anamnesi, il medico chiede al paziente quanto segue:

  • Possibile periodo, fonte di infezione.
  • La presenza di malattie sessualmente trasmissibili nella storia.
  • Il numero di partner sessuali e la presenza di IST nella loro anamnesi.
  • Metodi contraccettivi utilizzati.
  • Caratteristiche dell’igiene personale.
  • Dati sull’assunzione di vari farmaci negli ultimi mesi.
  • Probabile regione di infezione (se si sospetta un infezione gonococcica).

I test di laboratorio

Sono di fondamentale importanza nella diagnosi delle malattie sessualmente trasmissibili latenti negli uomini. Vengono effettuati nell’ambito di un esame annuale o in presenza di determinate indicazioni. Un rapido esame del sangue viene utilizzato per rilevare infezioni come la sifilide e l’HIV. Questo test fornisce risultati in 15-20 minuti ed è più comunemente usato come parte di un esame di routine. In futuro, viene eseguita una diagnostica estesa più completa. Se necessario, al paziente viene assegnata una consultazione di specialisti correlati (ad esempio, un proctologo, oftalmologo o neurologo). Ciò è necessario per escludere le pericolose conseguenze della malattia e identificare le comorbidità. La diagnosi differenziale è obbligatoria, poiché i segni delle IST non sono specifici. In alcuni casi, i sintomi delle malattie a trasmissione sessuale negli uomini possono indicare lo sviluppo di alcune malattie infiammatorie dei sistemi e degli organi interni.

Conclusioni

Conclusioni

Se ritieni di soffrire di aver avuto dei rapporti a rischio o se ti accorgi che qualcosa non va, contatta il Dottor Andrea Russo e prenota una visita per discuterne con lui. Se non avete alcun riferimento e volete trovare una risposta professionale alla domanda: quali sono le infezioni genitali maschili? Il Dott. Andrea Russo è sia uno specialista in Urologia e Andrologo e può darvi l’assistenza necessaria per individuare e risolvere il problema insorto.

Potete contattarlo telefonicamente per riservare il vostro appuntamento al 3343471726

Lo studio del Dott. Russo si trova in Via Giovanni Battista Pergolesi, 16, 20124 Milano MI.

Email Chiama ora