Problemi di coppia
Cosa fa l’Andrologo
Luglio 6, 2019
Come combattere la disfunzione erettile
Luglio 20, 2019

Eiaculazione precoce cosa fare

eiaculazione-precoce

Come posso curare l’eiaculazione precoce? L’eiaculazione precoce è curabile? Cosa causa l’eiaculazione precoce? Quanto dovrebbe durare un rapporto sessuale prima dell’eiaculazione? Qual è la migliore medicina per l’eiaculazione precoce? In una domanda, eiaculazione precoce cosa fare?

Eiaculazione precoce cosa fare, le risposte pratiche del Dottor Russo!

L’eiaculazione precoce è una forma di disfunzione sessuale che può influire negativamente sulla qualità della vita sessuale di un uomo e della coppia. Individuare con certezza le cause e arrivare ad una diagnosi è il primo passo da compiere per migliorare la qualità sessuale della vita di chi soffre di Eiaculazione precoce.

Chi è il Dottor Andrea Russo

Eiaculazione precoce cosa fare

Il Dott. Andrea Russo è uno Specialista in Urologia e Andrologo, esercita la sua professione in qualità di direttore del Centro di Urologia Avanzata a Milano e direttore del Wolf Elvation Training Center Onde d’Urto in Andrologia a Saronno. Presso i suoi centri si utilizza un approccio terapeutico basato sui più recenti studi clinici, sulle linee guida delle società scientifiche internazionali di medicina sessuale e sull’ampia esperienza clinica del Dottor Russo.

Richiedi un consulto con il Dr. Russo 3343471726

 

Il primo step per combattere l’eiaculazione precoce

Oggigiorno, in risposta alle nostre domande, spesso ci rivolgiamo ad internet per avere un’indicazione. In parte questa tecnologia fornisce molte risposte, alcune valide, altre meno e altre ancora per nulla veritiere. Discernere tra quali siano le informazioni migliori, non è prerogativa dei naviganti, a meno che non siano laureati in medicina ed esperti in Andrologia. Tralasciando quindi il fai da te, il primo consiglio veramente utile per migliorare la vostra condizione è quello di rivolgersi ad uno specialista.

A quattrocchi con lo specialista!

Aprirsi e comunicare un qualsiasi disagio legato alla sfera sessuale non è una cosa facile per la maggior parte degli uomini ma è anche l’unica via da percorrere se si vogliono dei risultati concreti. A differenza delle donne che sono abituate ad un dialogo continuativo con la ginecologa, gli uomini difficilmente conoscono la figura dell’Andrologo. Soprattutto negli uomini la conoscenza del proprio corpo e delle sue dinamiche è un argomento poco noto. Facciamo un esempio, la durata media di un rapporto sessuale penetrativo soddisfacente, di quanto deve essere? Facendosi questa domanda è probabile che ognuno dia una risposta differente in funzione della propria esperienza 10 minuti? 30 minuti? La risposta ci viene fornita da uno studio del 2012, condotto dalla University of New Brunswick che, dopo un’analisi su 500 coppie, ha certificato che, in media, un rapporto sessuale varia dai cinque agli otto minuti circa. Il tutto escludendo dal conteggio i preliminari, che se praticati porterebbero a picchi di durata di 11-15 minuti.

L’importanza di una figura Professionale

Attraverso leggende cinematografiche o attraverso il web è molto rischioso fare una diagnosi errata com’è altrettanto facile incorrere in rimedi e consigli pericolosi o non risolutivi. Un professionista può ribaltare completamente certe nozioni, ridimensionando il problema per quello che realmente è. L’eiaculazione precoce è una condizione che colpisce circa il 30% degli uomini con meno di 60 anni di età. Secondo le società scientifiche di medicina sessuale (europee e americane), si parla di eiaculazione precoce quando sono presenti una o più delle seguenti caratteristiche:

  • L’eiaculazione avviene sempre o quasi sempre entro un minuto dalla penetrazione.
  • Si ha difficoltà o incapacità a ritardare l’eiaculazione prima o dopo la penetrazione.
  • Disagio, imbarazzo, ansia, frustrazione e difficoltà di coppia, che possono portare a evitare l’attività sessuale.

Ripensando alla domanda eiaculazione precoce cosa fare, il consiglio del Dottor Russo è certamente quello di rivolgersi ad uno specialista che sarà in grado di definire la causa del disturbo, individuando il miglior protocollo terapeutico. L’obiettivo potrebbe anche essere quello di aumentare il tempo di eiaculazione, a prescindere dalle cause alla base del disturbo. Una terapia corretta migliora da subito l’attività sessuale, incrementando il tempo di eiaculazione.

Per maggiori informazioni contatta il dottore al 3343471726

Seguici anche su Facebook