eiaculazione-precoce
Eiaculazione precoce cosa fare
Luglio 12, 2019
Onde d'urto
Onde d’urto per impotenza
Luglio 26, 2019

Come combattere la disfunzione erettile

Uno dei problemi più intimi e sentiti dall’uomo è quello della disfunzione erettile che viene definita come l’incapacità di raggiungere o di mantenere un’erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale. In tale condizione l’interessato ha un solo pensiero in mente: come combattere la disfunzione erettile!

Come combattere la disfunzione erettile, diagnosi e cure!

Il Dott. Andrea Russo è uno Specialista in Urologia e Andrologo, che svolge la sua professione come Direttore del Centro di Urologia Avanzata a Milano e Direttore del Wolf Elvation Training Center Onde d’Urto in Andrologia a Saronno. Presso i suoi centri si utilizza un approccio terapeutico basato sui più recenti studi clinici, sulle linee guida delle società scientifiche internazionali di medicina sessuale e sull’ampia esperienza clinica del Dottor Russo.

Diagnosi

La diagnosi, quando si parla di disfunzione erettile, è molto importante perché le cause dell’impotenza maschile sono attribuibili a differenti aspetti. Le cause più comuni della disfunzione erettile sono attribuibili a malattie vascolari come l’aterosclerosi o la disfunzione endoteliale.

A fattori psicologici quali stress, ansia da prestazione, depressione. A traumi o lesioni al pene, all’uso di alcuni farmaci e alla malattia di La Peyronie (presenza di placche calcifiche a livello del pene). Individuare correttamente la causa, significa eseguire esami specifici, tra cui: esami ematici e ormonali, test di farmaco-infusione intracavernosa, Eco-color-doppler penieno dinamico. Questo consente di definire una diagnosi certa alla quale contrapporre una cura adeguata.

La visita con lo specialista

Come combattere la disfunzione erettile

Entrare in contatto con un Andrologo è il primo passo utile per combattere la disfunzione erettile, l’Andrologo è infatti lo specialista più indicato per trattare questa disfunzione. Il dottor Russo specifica che per rivolgersi ad uno specialista non basta un singolo episodio, magari occasionale, per autodefinire una disfunzione erettile.

Qualora fossimo in presenza di episodi occasionali, cioè meno di 1 volta ogni 5 rapporti, non sussistono reali preoccupazioni. Anche perché si ricorda ad esempio che l’uso di alcool, l’abuso di sostanze stupefacenti o la stanchezza, possono essere la causa della mancata prestazione. Tuttavia anche un singolo episodio può minare la sicurezza del soggetto, dando sfogo ad ansie e stress che rischiano di alimentare un circolo psicologico vizioso.

Cosa succede alla visita!

Sostanzialmente alla prima visita con l’Andrologo si raccolgono i dati utili tramite la raccolta di un’anamnesi precisa. La visita sarà quindi improntata sulla storia clinica del disturbo principale. Con una serie di domande relative allo stile di vita (fumo, cannabis, droghe), farmaci assunti (attualmente e in passato), alla presenza o meno di malattie cardiovascolari e anche delle abitudini sessuali del paziente.

Lo specialista sarà in grado di determinare l’origine del problema, che può essere di tipo organico (fisico) o psicogeno (psicologico), oltre a determinare la severità della malattia.

Cosa succede dopo la visita!

A seguito della diagnosi gli attuali protocolli terapeutici consentono ai pazienti di portare a termine un rapporto sessuale penetrativo, a prescindere dalle cause del disturbo, già dal primo giorno di trattamento. Il protocollo terapeutico che ad esempio viene messo in atto dal Dottor Russo è un trattamento personalizzato che ha come obiettivo quello di risolvere in maniera completa qualsiasi problema di erezione, affrontando contemporaneamente le cause alla base del disturbo.

Come combattere la disfunzione erettile è frutto di un’attenta analisi dell’anamnesi del paziente e delle sue condizioni di salute!

Richiedi un consulto con il Dr. Russo 3343471726

Seguici anche su Facebook