Impotenza, lo sai che l'attività fisica può aiutare?
Impotenza, lo sai che l’attività fisica può aiutare?
Aprile 26, 2018
Eiaculazione precoce, quali sono le cause e i rimedi?
Eiaculazione precoce, quali sono le cause e i rimedi?
Maggio 3, 2018

Disfunzione erettile, frutti rossi per prevenirla

Disfunzione erettile, frutti rossi per prevenirla

Consumare alimenti ricchi di antiossidanti, specie quelli contenuti nei frutti rossi, sembra ridurre il rischio di disfunzione erettile. A rivelarlo è una ricerca pubblicata su The American Journal of Clinical Nutrition. Il commento del dottor Andrea Russo, urologo Direttore di CURA – Centro di Urologia Avanzata, con sede a Milano e Saronno.

Secondo i risultati di uno studio condotto dalla University of East Anglia e Harvard University analizzando i dati di oltre 25 mila uomini, esiste un’associazione tra disfunzione erettile e antiossidanti contenuti nei frutti rossi. «Le cause principali di disfunzione erettile sono vascolari – dice il dottor Andrea Russo, urologo Direttore del Centro di Urologia Avanzata, con sede a Milano e Saronno -. Partendo dalle ormai numerose evidenze che associano il consumo di particolari antiossidanti chiamati flavonoidi, presenti nei frutti rossi, alla riduzione del rischio cardiovascolare, i ricercatori hanno voluto indagare anche se esistesse una relazione tra il consumo degli antiossidanti degli agrumi e le antocianine di mirtilli, more, fragole, ciliegie, ribes nero, mele, pere, vino rosso e ravanello. Sebbene lo studio non arrivi a conclusioni certe, tuttavia dimostra che a un maggior consumo abituale di questi alimenti corrisponde una riduzione dell’incidenza di disfunzione erettile».

Antiossidanti, benefici paragonabili a 5 ore di camminata a settimana

«Questo studio ancora non spiega l’eventuale rapporto di causa ed effetto. Tuttavia – spiega il dottor Russo – concentrandoci sull’effetto che queste sostanze antiossidanti hanno sulla microvascolarizzazione e sull’endotelio, cioè il rivestimento interno di arterie e vene, è possibile affiancare lo studio alle tante altre ricerche che hanno fatto luce sul rapporto tra danno all’endotelio e disfunzione erettile. Un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di antiossidanti e con ridotto apporto di colesterolo, produce un effetto protettivo sull’endotelio ed è utile quindi nella prevenzione della disfunzione erettile». Dai risultati dello studio è emerso che gli antiossidanti avrebbero un effetto sull’endotelio paragonabile a quello che si ottiene camminando a passo veloce per 5 ore a settimana.

Lo sport come prevenzione

Ma da soli, antiossidanti e frutti rossi non sono sufficienti. Oltre alla dieta, anche lo sport aiuta a prevenire la disfunzione erettile. «Praticare attività fisica con regolarità – conclude l’urologo direttore del Centro di Urologia Avanzata – fa bene perché aumenta la richiesta di sangue agli arti inferiori e induce la vasodilatazione. Non bisogna infatti dimenticare che alimentazione scorretta e sedentarietà sono alcuni dei fattori che aumentano il rischio non soltanto di disturbi erettili ma anche di patologie cardiovascolari».