Induratio Penis plastica cure
Agosto 1, 2020
Studio dottore
Dove fare Frenuloplastica
Agosto 13, 2020

Ipertensione e impotenza cosa fare

La disfunzione erettile più comunemente nota come impotenza è l’incapacità di ottenere un’erezione abbastanza duratura, o consistente, per un rapporto sessuale penetrativo. In questo articolo sonderemo l’argomento: ipertensione e impotenza cosa fare?

Ipertensione e impotenza cosa fare, ne parliamo con un esperto!

L’esperto di riferimento è il Dott. Andrea Russo! Il Dottore è Specialista in Urologia e Andrologo, è presente in due sedi, a Milano e Saronno. È Direttore del Centro di Urologia Avanzata e direttore del Wolf Elvation Training Center Onde d’Urto in Andrologia. Presso i suoi centri si utilizza un approccio terapeutico basato sui più recenti studi clinici, sulle linee guida delle società scientifiche internazionali di medicina sessuale e sull’ampia esperienza clinica del Dottor Russo.

L’ipertensione e l’impotenza

Una premessa

Per poter relazionare l’ipertensione alla disfunzione erettile bisogna prima capire come funzionano le erezioni. L’erezione è un’azione complessa che parte dal cervello, gli stimoli che riceve il cervello si trasformano in segnali chimici diretti ai vasi sanguigni nel pene. Le arterie si rilassano e si aprono per far affluire più sangue; allo stesso tempo, le vene si chiudono. Una volta che il sangue è nel pene, la pressione lo intrappola all’interno dei corpi cavernosi. In queste condizioni il pene si espande e mantiene l’erezione. Quando l’afflusso di sangue si interrompe e le vene si aprono, il pene ritorna al suo stato iniziale.

Cos’è l’ipertensione?

Ipertensione e impotenza cosa fare

Lo dice la parola stessa, iper-sopra-oltre/tensione. Quando la pressione sanguigna, che è la forza del sangue che spinge contro le pareti delle arterie, aumenta, può danneggiarle e portare a condizioni potenzialmente letali come l’ictus. Come per uno pneumatico, la troppa pressione dell’aria può farlo esplodere; anche le vene se aumenta troppo la pressione possono cedere dando ad esempio il risultato di un ictus. Una causa comune di disfunzione erettile è imputabile proprio all’ipertensione.

L’impotenza o disfunzione erettile

Per definizione la Disfunzione erettile è l’incapacità persistente a raggiungere e/o mantenere un’erezione sufficiente per avere un rapporto sessuale soddisfacente! Le condizioni che colpiscono il cuore e la sua capacità di pompare bene il sangue possono causare impotenza. Senza abbastanza flusso sanguigno al pene, non si può raggiungere un’efficace erezione. L’aterosclerosi, una condizione che causa l’intasamento dei vasi sanguigni, può causare impotenza. Il colesterolo alto e l’ipertensione sono anche associati ad un aumento dei rischi di impotenza.

Una relazione conclamata!

Probabilmente siete già al corrente che l’ipertensione aumenta il rischio di infarto, ma sapevate che può essere una causa di problemi sessuali? La relazione tra le due problematiche è conclamata. L’ipertensione può portare a disfunzione erettile, riduzione della libido e minore interesse per il sesso sia per gli uomini che per le donne. Un aumento della pressione sanguigna, crea nel tempo, un danno al rivestimento delle arterie del pene, che non aprendosi, non lasciando passare il sangue per rafforzare l’erezione. Quindi l’ipertensione arteriosa è sicuramente una delle cause più comuni dell’impotenza o della disfunzione erettile. Dovrebbe essere quindi molto chiaro che una cattiva circolazione e uno scarso flusso sanguigno nell’area del pene significa anche che non ci sarà alcun segno di un’erezione sana e funzionante.

Ipertensione e impotenza cosa fare?

Sebbene l’ipertensione sia una causa conclamata dell’impotenza non tutti gli uomini con ipertensione possono manifestare disfunzione erettile. Tuttavia, per molti di essi, sono disponibili trattamenti efficaci per ripristinare delle erezioni vigorose e soddisfacenti.

Primi passi

Se avete la pressione alta, e sussistono problemi di erezione, parlatene con il vostro medico curante. Non dovete vivere privandovi della soddisfazione sessuale. Più il dottore vi conosce, migliore sarà la possibilità di curare la pressione alta, aiutandovi a mantenere una vita sessuale soddisfacente. Preparatevi ad essere sinceri e a rispondere alle domande che vi potrebbe porre, ad esempio:

  • Quali medicine stai prendendo?
  • La relazione sessuale con il partner è cambiata di recente?
  • Vi sentite depressi?
  • State affrontando più stress del solito?

Promuovere la salute generale

Facendo scelte di vita sane, potete abbassare la pressione sanguigna e potenzialmente migliorare la vita sessuale. Le scelte di stile di vita sano includono:

  • Non fumare o usare il tabacco.
  • Mangiare cibi sani.
  • Limitare il consumo di alcol.
  • Ridurre la quantità di sale nella dieta.
  • Perdere i chili in più.
  • Esercizio fisico regolare.

Naturalmente, un corpo più magro può aumentare la sicurezza e aiutare a sentirsi più attraenti, il che può avere un riscontro diretto sulla vita sessuale.

Attenzione al trattamento farmacologico

Condilomi acuminati, che cosa sono e come si curano?

La pressione alta da sola può portare a disfunzione erettile, ma alcuni farmaci per il trattamento della pressione alta possono effettivamente essere anche la causa. Diuretici e beta-bloccanti sono i farmaci comunemente usati per la pressione alta. I diuretici possono causare disfunzione erettile diminuendo la forza del flusso sanguigno nel pene. Possono anche ridurre la quantità di zinco nel corpo e si sa che il corpo ha bisogno di zinco per produrre testosterone. I beta-bloccanti smorzano la risposta agli impulsi nervosi che portano a un’erezione e rendono più difficile, per le arterie del pene, allargarsi e far entrare il sangue. Inoltre influiscono, spossando e creando leggeri stati di depressione, la mente che sappiamo svolgere sempre un ruolo nell’eccitazione sessuale.

I trattamenti nei centri Cura avanzata del Dottor Russo, si basano su alcuni punti fondamentali:

  • La storia dettagliata e l’esame obiettivo del paziente sono elementi essenziali per individuare le reali cause della DE.
  • Suggeriamo sempre un approccio graduale, che inizia il trattamento con l’opzione meno invasiva.
  • In caso di insuccesso del trattamento orale iniziale, possono essere presi in considerazione trattamenti o indagini di seconda linea, più invasivi.
  • La chirurgia deve essere riservata agli uomini in cui i trattamenti reversibili meno invasivi non sono riusciti o sono controindicati.
  • Il trattamento deve essere personalizzato e il follow-up deve essere organizzato per valutare l’efficacia e la soddisfazione del trattamento.

Nei centri del Dottor Russo si:

  1. Imposta una terapia personalizzata che permetterà al paziente di ottenere erezioni più vigorose e continuare ad avere un’attività sessuale soddisfacente.
  2. Scelgono trattamenti su misura che correggono le diverse cause alla base della disfunzione erettile.

È particolarmente importante capire quali risultati si intendono ottenere, ovvero se la patologia viene affrontata come sintomo o si vogliono trattare le cause alla base della malattia; per ottenere risultati permanenti.

L’elenco che segue riporta i trattamenti disponibili, classificati in base al risultato terapeutico desiderato.

Soluzioni al bisogno, ovvero consentono ai pazienti di ottenere erezioni prima e durante il rapporto sessuale:

  1. Farmaci per bocca (appartenenti alla categoria degli inibitori della PDE-5) come il Viagra®, Cialis®, Levitra® e Spedra®
  2. Farmaci ad azione topica come:
    1. Iniezioni peniene
    2. Pellet intrauretrali di Alprostadil (MUSE®)
    3. Alprostadil crema (Vitaros®)
  3. Vacuum device (pompa a vuoto)
  4. Protesi peniene.

Ringiovanimento e fisioterapia peniena

Sono trattamenti che consentono di rinvigorire e ringiovanire i tessuti, aiutando a migliorare il meccanismo dell’erezione.

  • Terapia con onde d’urto.
  • Esercizi di rafforzamento del pavimento pelvico.
  • Chirurgia vascolare per aumentare il flusso sanguigno o ridurre la fuga venosa.

Conclusione

L’argomento ipertensione e impotenza cosa fare deve essere recepito da chi vive questo problema con la massima apertura mentale, tralasciando i vecchi stereotipi. L’obiettivo è quello di ripristinare la normale funzionalità dei pazienti, individuando la metodologia corretta per ritornare ad avere una vita piena e intensa di emozioni!

Richiedi un visita con il Dr. Russo 3343471726

Seguici anche su Facebook